Nuova Sabatini – Agevolazione Acquisto Beni Strumentali

SCHEDA NUOVA SABATINI

BENEFICIARI NUOVA SABATINI

Piccole e Medie Imprese PMI

(esclusioni: industria carboniera, attività finanziarie e assicurative, fabbricazione di prodotti di imitazione o di sostituzione del latte o dei prodotti lattiero caseari)

AGEVOLAZIONE

  • Contributo in conto impianti del 7,72% (Contributo calcolato in via convenzionale su un finanziamento al tasso d’interesse del 2,75%, della durata di cinque anni e d’importo equivalente al finanziamento)
  • Contributo in conto impianti del 10,08% (Contributo calcolato in via convenzionale su un finanziamento al tasso d’interesse del 3,575%, della durata di cinque anni e d’importo equivalente al finanziamento) per investimenti in tecnologie digitali e in sistemi di tracciamento e pesatura dei rifiuti (investimenti in tecnologie cd. “industria 4.0”).
  • Contributo in conto impianti del 10,08% (Contributo calcolato in via convenzionale su un finanziamento al tasso d’interesse del 3,575%, della durata di cinque anni e d’importo equivalente al finanziamento) per “investimenti green” ( a basso impatto ambientale, nell’ambito di programmi finalizzati a migliorare l’ecosostenibilità dei prodotti e dei processi produttivi).
  • Contributo in conto impianti aggiuntivo del 10,08% (Contributo aggiuntivo calcolato in via convenzionale su un finanziamento al tasso d’interesse del 3,575%, della durata di cinque anni e d’importo equivalente al finanziamento) con contestuale ricapitalizzazione dell’azienda per le medie imprese (decreto crescita 2019 in corso di attuazione)
  • Contributo in conto impianti aggiuntivo del 14,26% (Contributo aggiuntivo calcolato in via convenzionale su un finanziamento al tasso d’interesse del 5%, della durata di cinque anni e d’importo equivalente al finanziamento) con contestuale ricapitalizzazione dell’azienda per le piccole imprese (decreto crescita 2019 in corso di attuazione)

L’erogazione del contributo avverrà in unica soluzione per finanziamenti inferiori al 200.000 euro mentre al di sopra di questa cifra l’erogazione avverrà in 5 quote annuali di pari importo.

NUOVA SABATINI RICAPITALIZZAZIONE

Beneficiari: imprese costituite in forma di societa’ di capitali

Caratteristiche dell’aumento di capitale

L’aumento del capitale sociale in misura non inferiore al 30% dell’importo del finanziamento richiesto va deliberato prima della richiesta di contributo e puo’ essere effettuato esclusivamente nella forma del conferimento in denaro.

L’aumento di capitale deve essere sottoscritto dalla PMI entro e non oltre i 30 giorni successivi alla concessione del contributo ed entro lo stesso termine va versato almeno il 25% dell’aumento di capitale, oltre l’intero
valore del sovrapprezzo delle azioni, se previsto. Nel caso di unico socio, entro questo termine va versato l’intero aumento.

L’aumento di capitale sociale va comunque versato, almeno in misura proporzionale alle quote del contributo richiesto, in occasione delle singole richieste di erogazione del contributo.

Agevolazione incrementale rispetto alla Nuova Sabatini

  • Contributo in conto impianti aggiuntivo del 10,08% (Contributo aggiuntivo calcolato in via convenzionale su un finanziamento al tasso d’interesse del 3,575%, della durata di cinque anni e d’importo equivalente al finanziamento) con contestuale ricapitalizzazione dell’azienda per le medie imprese (decreto crescita 2019 in corso di attuazione)
  • Contributo in conto impianti aggiuntivo del 14,26% (Contributo aggiuntivo calcolato in via convenzionale su un finanziamento al tasso d’interesse del 5%, della durata di cinque anni e d’importo equivalente al finanziamento) con contestuale ricapitalizzazione dell’azienda per le piccole imprese (decreto crescita 2019 in corso di attuazione)

Attuazione: entro il 01/07/2024 verrà pubblicato il decreto attuativo che stabilirà le date di apertura dello sportello.

DURATA

Durata massima del finanziamento: 5 anni

INTERVENTI AGEVOLABILI CON LA NUOVA SABATINI

Investimenti finalizzati :

  • alla creazione di una nuova attività produttiva;
  • all’ampliamento di una unità produttiva
  • alla diversificazione della produzione in uno stabilimento;
  • al cambiamento fondamentale del processo di produzione in uno stabilimento esistente.

SPESE AMMISSIBILI

  • macchinari
  • impianti
  • beni strumentali
  • attrezzature
  • hardware, software e tecnologie digitali.

SPESE NON AMMISSIBILI

  • Non sono ammissibili le spese terreni e fabbricati (incluse le spese per opere murarie)
  • impianti eolici
  • i beni già consegnati “in prova” o “conto visione” presso l’acquirente
  • impianto elettrico ed idraulico, non avendo una propria autonoma funzionalità, ovvero non sono separabili dal bene stesso, e sono iscrivibili come adattamento locali tra “altre immobilizzazioni immateriali”
  • immobilizzazioni in corso e acconti
  • commesse interne
  • macchinari, impianti e attrezzature usati
  • scorte

SCADENZA

Esaurimento fondi

FONDI DISPONIBILI

154 milioni di euro al 1/5/2024

Si stima una disponibilità per ulteriori 3-4 mesi

RISORSE UTILI

PER UNA QUOTAZIONE PER L’ASSISTENZA

Richiesta informazioni

Scheda di riepilogo sintetica senza carattere di ufficialità ed esaustività con obiettivo di informazione generale. Per approfondimenti occorre fare esclusivo riferimento al bando e alla normativa ufficiale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *