Bando PSR Veneto 2022

Sono stati pubblicati i Bandi del PSR Veneto per il 2022. Si tratta dei bandi pervisti dal Piano di Sviluppo Rurale per il Veneto 2014-2020 e ammontano in complessivo ad oltre 150 milioni di euro.


4.2.1 Investimenti per la trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli

BENEFICIARI

Imprese agroalimentari che svolgono sia l’attività di trasformazione che di commercializzazione di prodotti
agricoli così come definiti ai sensi dell’art. 2 numero 4 del regolamento UE n. 702/2014. Si definiscono
prodotti agricoli: i prodotti elencati nell’allegato I del trattato, ad eccezione dei prodotti della pesca e
dell’acquacoltura elencati nell’allegato I del regolamento (UE) n. 1379/2013 del Parlamento europeo e del
Consiglio.

AGEVOLAZIONE

Contributo a fondo perduto fino al 40%

L’importo massimo della spesa ammessa a finanziamento è pari a 2.000.000,00 euro per soggetto giuridico
beneficiario.
Importo minimo ammesso a finanziamento per soggetto giuridico beneficiario non può essere inferiore a:

  • 200.000,00 euro per tutti i settori
  • 50.000,00 euro per investimenti effettuati da microimprese nelle zone montane.

INTERVENTI AMMISSIBILI

a. realizzazione/acquisto, ristrutturazione, ammodernamento di beni immobili per la lavorazione
condizionamento, trasformazione, immagazzinamento commercializzazione, di prodotti agricoli;
b. acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature, software.

SPESE AMMISSIBILI

a. Costruzione, acquisto, ammodernamento di immobili per la lavorazione condizionamento,
trasformazione, immagazzinamento commercializzazione, di prodotti agricoli: sono ammissibili le spese
per le opere edili e l’impiantistica (impianti termoidraulici, elettrici, ecc.) necessaria ad assicurare
l’agibilità del bene.
Sono ammessi gli interventi rivolti alla realizzazione di spacci aziendali e di punti espositivi direttamente
connessi all’attività di vendita di prodotti agricoli provenienti esclusivamente dalla trasformazione
effettuata nella propria azienda e/o in aziende associate/collegate (ai sensi DM 18/4/2005).
Nel caso di acquisto di immobili e terreni, un tecnico abilitato e terzo tra le parti o un organismo
debitamente autorizzato, deve sottoscrivere una perizia asseverata di stima nella quale si conferma che il
prezzo d’acquisto non supera il valore di mercato. L’acquisto deve essere funzionale alla realizzazione
degli obiettivi del progetto.
b. Acquisto di terreni non edificati purché sussista un nesso diretto tra l’acquisto e gli obiettivi
dell’operazione cofinanziata nel limite massimo del 10% della spesa ammessa.
c. Acquisto di macchine e attrezzature nuove, compresi i mezzi di trasporto specialistici in grado di
mantenere la catena del freddo durante il trasporto della materia prima o del prodotto finito.
d. Acquisto di hardware e software dedicati ai processi produttivi di trasformazione e commercializzazione
dei prodotti.
e. Spese generali secondo quanto previsto agli Indirizzi procedurali generali del PSR ad eccezione dei costi
per gli studi di fattibilità

SCADENZA

09/04/2022

4.1.1 Investimenti per migliorare le prestazioni e la sostenibilità globali dell’azienda agricola

BENEFICIARI

a) Agricoltori;
b) Cooperative agricole di produzione che svolgono come attività principale la coltivazione del terreno e/o
allevamento di animali.
Tipo di Intervento 4.1.1 applicato nell’ambito del Pacchetto giovani:
– Giovani agricoltori che presentano domanda a valere sul Tipo di intervento 6.1.1 e scelgono questo
intervento nell’ambito del progetto integrato aziendale (Pacchetto Giovani)

AGEVOLAZIONE

Contributo a fondo perduto fino al 60%

La spesa massima ammissibile è pari a:
 600.000,00 €/impresa, nell’arco di quattro anni.
 1.200.000,00 €, nell’arco di quattro anni, nel caso di cooperative agricole di produzione che
svolgono come attività principale la coltivazione del terreno e/o allevamento di animali.
Per il calcolo temporale del periodo quadriennale va considerato l’anno in cui è decretata la concessione
dell’aiuto e le tre annualità precedenti.
L’importo minimo di spesa ammissibile per domanda è pari a 8.000 € nelle zone montane e 15,000 € nelle
altre zone. Al di sotto di tali importi, l’istanza verrà ritenuta non ammissibile.

INTERVENTI AMMESSI

1) Interventi di miglioramento fondiario: sistemazioni fondiarie e idraulico-agrarie; impianti (compresi
reimpianti e rinnovi) di colture arboree da frutto; miglioramento di prati e pascoli);
2) Costruzione di fabbricati per la produzione, lavorazione, trasformazione, immagazzinamento,
commercializzazione diretta in azienda dei prodotti aziendali e per ricovero macchine/attrezzature;
3) Acquisto/Acquisto con ristrutturazione/Ristrutturazione di fabbricati per la produzione, lavorazione,
trasformazione, immagazzinamento e commercializzazione diretta in azienda dei prodotti aziendali e per
ricovero macchine/attrezzature;
4) Ristrutturazione di fabbricati per la produzione, lavorazione, trasformazione, immagazzinamento e
commercializzazione diretta in azienda dei prodotti aziendali con utilizzo di materiale da costruzione che
migliori l’efficienza energetica;
5) Investimenti per l’eliminazione e sostituzione dell’amianto;
6) Investimenti strutturali ed impianti per lo stoccaggio, il trattamento e la gestione dei residui agricoli e dei
reflui aziendali con esclusione degli investimenti finanziabili nell’ambito del Tipo di Intervento 411
“Riduzione delle emissioni inquinanti di origine zootecnica in atmosfera” (Focus Area 5D).
7) Acquisto di macchine e attrezzature;
8) Acquisto di macchine e attrezzature per la riduzione dell’impatto ambientale, il miglioramento del
benessere animale e la conservazione del suolo (agricoltura conservativa, agricoltura di precisione):
a) Investimenti per l’agricoltura di precisione
b) Attrezzature per l’agricoltura conservativa
c) Attrezzature volte alla riduzione della dispersione dei prodotti fitosanitari:
i. Dispositivi per agevolare il riempimento della macchina irroratrice e prevenire l’inquinamento
durante tale operazione
ii. Dispositivi per il lavaggio dei contenitori vuoti dei prodotti fitosanitari
iii. Attrezzature per la distribuzione dei prodotti fitosanitari finalizzate alla riduzione
dell’inquinamento ambientale e certificate ENAMA-ENTAM
 Atomizzatori a tunnel con pannelli recuperatori
 Atomizzatori con convogliatori d’aria a torretta
 Atomizzatori con diffusori multipli orientabili
 Barre irroratrici con campana antideriva
 Barre irroratrici con ugelli antideriva e distribuzione assistita mediante manica d’aria.
d) Attrezzature per il controllo localizzato delle malerbe mediante sistemi fisici e meccanici
e) Attrezzature per il diserbo meccanico localizzato
f) Attrezzature per la distribuzione e l’interramento dei liquami zootecnici.
Intervento ammissibile esclusivamente nel caso in cui il Tipo di Intervento 411 sia applicato
nell’ambito del Pacchetto giovani.
g) Sistemi per il miglioramento del benessere degli animali (ventilazione, raffrescamento,
illuminazione, gestione dell’acqua di abbeveraggio, condizioni di stabulazione.
h) Automazione operazione di mungitura con sistemi di controllo in continuo della qualità del latte
i) Investimenti per la preparazione e gestione automatizzata delle razioni alimentari
9) Investimenti per la produzione di energia, a esclusivo uso aziendale, a partire da:
i. fonti agro-forestali
ii. fonti rinnovabili (solare termico, fotovoltaico, eolico, geotermico)
iii. reflui provenienti dall’attività aziendale.
10) Adozione di sistemi, impianti e tecnologie irrigue, ivi compresa la realizzazione di invasi aziendali
(dedotte eventuali entrate), finalizzati al risparmio idrico e alla tutela delle falde; Intervento non
ammissibile nel presente bando.
11) Investimenti volti alla depurazione delle acque reflue derivanti dall’attività di trasformazione dei
prodotti;
12) Investimenti finalizzati alla difesa attiva volti a proteggere le coltivazioni dagli effetti negativi degli
eventi meteorici estremi e dai danni derivanti dagli animali selvatici e a proteggere gli allevamenti
dall’azione dei predatori;
13) Investimenti in hardware e software finalizzati all’adozione di tecnologie di informazione e
comunicazione (TIC), al commercio elettronico, all’acquisizione di competenze digitali (e-skills) e
all’apprendimento in linea (e-learning) nonché allacciamento alla rete.
14) Spese generali secondo quanto previsto agli Indirizzi procedurali generali ad eccezione dei costi per gli
studi di fattibilità.

SCADENZA

10/03/2022 – 09/04/2022

4.1.1 Investimenti per migliorare le prestazioni e la sostenibilità globali dell’azienda agricola – IRRIGAZIONE

BENEFICIARI

a) Agricoltori;
b) Cooperative agricole di produzione che svolgono come attività principale la coltivazione del terreno
e/o allevamento di animali.

AGEVOLAZIONE

Contributo a fondo perduto fino al 60%

L’importo massimo ammesso a finanziamento è pari a:
 600.000,00 €/impresa, nell’arco di quattro anni.
 1.200.000,00 €, nell’arco di quattro anni, nel caso di cooperative agricole di produzione che
svolgono come attività principale la coltivazione del terreno e/o allevamento di animali.
Per il calcolo temporale del periodo quadriennale va considerato l’anno in cui è decretata la concessione
dell’aiuto e le tre annualità precedenti.
L’importo minimo di spesa ammissibile per domanda è pari a 15.000 €. Al di sotto di tale importo,
l’istanza verrà ritenuta non ammissibile

INTERVENTI AMMISSIBILI

10) Adozione di sistemi, impianti e tecnologie irrigue finalizzati al risparmio idrico. Realizzazione di
invasi aziendali per l’accumulo delle acque meteoriche a fini irrigui.
Sono ammissibili a finanziamento le operazioni che prevedono la realizzazione di interventi:
a) di riconversione degli impianti di irrigazione esistenti, con passaggio da una classe di efficienza a
una superiore (esempio: passaggio da rotolone con irrigatore a lunga gittata senza centralina
elettronica a pivot o rainger con calata e dotati di sistema di controllo dei volumi e della velocità di
avanzamento);
b) di ammodernamento degli impianti nell’ambito dei sistemi afferenti alla medesima classe di
efficienza (esempio: passaggio da rotolone con irrigatore a lunga gittata senza centralina elettronica a
pivot o rainger con calata e senza sistema di controllo dei volumi e della velocità di avanzamento)
c) per la realizzazione di invasi impermeabilizzati di capacità utile massima di 25.000 mc per azienda,
per la raccolta delle acque meteoriche a fini irrigui;
d) per la programmazione, la gestione, la misurazione, il controllo, il telecontrollo e l’automatizzazione,
compresi i contatori;
14) Spese generali secondo quanto previsto agli Indirizzi procedurali generali ad eccezione dei costi per
gli studi di fattibilità;

SCADENZA

25/03/2022

4.1.1 Investimenti per migliorare le prestazioni e la sostenibilità globali dell’azienda agricola – STRUTTURE

BENEFICIARI

a) Agricoltori;
b) Cooperative agricole di produzione che svolgono come attività principale la coltivazione del terreno e/o
allevamento di animali.

AGEVOLAZIONE

Contributo a fondo perduto fino al 60%

La spesa massima ammissibile è pari a:
 600.000,00 €/impresa, nell’arco di quattro anni.
 1.200.000,00 €, nell’arco di quattro anni, nel caso di cooperative agricole di produzione che
svolgono come attività principale la coltivazione del terreno e/o allevamento di animali.
Per il calcolo temporale del periodo quadriennale va considerato l’anno in cui è decretata la concessione
dell’aiuto e le tre annualità precedenti.
L’importo minimo di spesa ammissibile per domanda è pari a 8.000 € nelle zone montane e a 15.000 € nelle
altre zone. Al di sotto di tale importo, l’istanza verrà ritenuta non ammissibile.

INTERVENTI AMMESSI

Investimenti strutturali ed impianti per lo stoccaggio, il trattamento e la gestione dei residui
agricoli e dei reflui aziendali comprese le strutture realizzate con tecnologie volte alla
riduzione delle emissioni di gas a effetto serra; Nell’ambito di questa categoria sono
ammissibili :

  1. gli interventi finalizzati alla copertura delle vasche esistenti per effluenti non palabili
    (liquami zootecnici e materiali assimilati ai sensi del “IV Programma d’azione per le
    zone vulnerabili ai nitrati di origine agricola del Veneto” approvato con DGR n.
    813/20212) con strutture fisse ed ermetiche alla pioggia, comprese le strutture
    flessibili (a tenda). Considerata la specifica finalità del presente bando, le coperture
    realizzate dovranno garantire che il contatto dei reflui con l’aria sia il più possibile
    ridotto. Le strutture di copertura devono prevedere il convogliamento e
    l’allontanamento dell’acqua piovana.
  2. La costruzione e la ristrutturazione di vasche per la raccolta degli effluenti non
    palabili al fine di consentire una maggiore capacità di stoccaggio rispetto ai limiti
    minimi imposti dalla normativa vigente. Le vasche devono essere coperte secondo le
    indicazioni tecniche di cui al precedente punto 1. e prevedere un sistema di
    svuotamento dal basso o comunque in modo tale da impedire l’apertura della
    copertura predisposta, all’atto dello scarico.
  3. L’acquisto di serbatoi flessibili autoportanti in materiale plastomerico/elastomerico
    (sacconi), comprese le opere necessarie per l’installazione, in sostituzione delle
    strutture di stoccaggio esistenti, oppure finalizzati a creare volumi di stoccaggio
    aggiuntivi rispetto a quelli previsti dalla normativa vigente. Tale fattispecie può
    comprendere anche l’acquisto di impianti di separazione solido/liquido ai fini della
    idonea gestione della frazione liquida da stoccare nei serbatoi.
  4. Spese generali secondo quanto previsto agli Indirizzi procedurali generali ad eccezione dei
    costi per gli studi di fattibilità;

SCADENZA

25/03/2022


6.4.1 Creazione e sviluppo della diversificazione delle imprese agricole

BENEFICIARI

Imprenditori agricoli ai sensi dell’articolo 2135 del codice civile.

Tipo di Intervento 6.4.1 applicato nell’ambito del Pacchetto giovani:
Giovani agricoltori che presentano domanda a valere sul Tipo di intervento 6.1.1 e scelgono questo
intervento nell’ambito del progetto integrato aziendale (Pacchetto Giovani).

AGEVOLAZIONE

Contributo a fondo perduto fino al 50%

L’importo minimo di spesa ammissibile per domanda è pari a 8.000,00 € nelle zone montane e a
15.000,00 € nelle altre zone.
Le spese per gli interventi relativi alla lettera a) punti:

  • ii) fattoria sociale (L.R. n. 14/2013), limitatamente ai servizi “ludico-ricreativi / ludoteche”;
  • iii) fattoria didattica (L.R. n. 28/2012);
  • v) turismo rurale (L.R. n. 28/2012);
    sono ammesse nel limite massimo di 130.000,00 euro di spesa ammissibile

INTERVENTI AMMISSIBILI

a. Gli interventi sono ammissibili ai fini della realizzazione da parte dell’azienda agricola delle
seguenti attività extra-agricole:
i. trasformazione di prodotti compresi nell’allegato 1 del Trattato (agricoli) in prodotti non
compresi nell’allegato 1 del Trattato (non agricoli);
ii. fattoria sociale (L.R. n. 14/2013);
iii. fattoria didattica (L.R. n. 28/2012);
iv. ospitalità agrituristica in alloggi e/o in spazi aziendali aperti quali agri-campeggi ed
esclusivamente per le malghe, la somministrazione di pasti, spuntini e bevande (L.R. n.
28/2012);
v. turismo rurale (L.R. n. 28/2012);
vi. servizi ambientali svolti dall’impresa agricola per la cura e manutenzione di spazi non agricoli.
Per le attività relative alla lettera a) trattini da i) a v) gli interventi ammessi riguardano:
b. Interventi strutturali su beni immobili, o parti di essi, quali:
i. ristrutturazione e ammodernamento di fabbricati finalizzati alla realizzazione di stanze e/o locali
per lo svolgimento delle attività e/o al loro adeguamento agli standard previsti dalle norme
specifiche anche ai fini dell’autorizzazione all’esercizio;
ii. ampliamenti a volume tecnico, nell’ambito di opere di ammodernamento o ristrutturazione dei
fabbricati, necessari esclusivamente per gli adeguamenti tecnologici e igienico-sanitari e per
l’eliminazione delle barriere architettoniche come previsto dagli atti progettuali approvati
dall’autorità competente;

iii. sistemazione delle aree esterne che interessano l’attività.
Non sono ammesse nuove costruzioni.
c. Acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature.
d. Acquisto o sviluppo di programmi informatici, realizzazione di siti internet e acquisizione di
brevetti, licenze, diritti d’autore e marchi commerciali.
Per le attività relative alla lettera a) trattino vi) gli interventi ammessi riguardano:
e. Acquisto di nuovi macchinari ed attrezzature.
f. Acquisto o sviluppo di programmi informatici, realizzazione di siti internet e acquisizione di
brevetti, licenze, diritti d’autore e marchi commerciali.

SCADENZA

10/03/2022

6.4.1 Creazione e sviluppo della diversificazione delle imprese agricole – ENERGIE RINNOVABILI

BENEFICIARI

Imprenditori agricoli ai sensi dell’articolo 2135 del codice civile

AGEVOLAZIONE

Contributo a fondo perduto fino al 50%

INTERVENTI AMMISSIBILI

a. Gli interventi sono ammissibili ai fini della realizzazione da parte dell’azienda agricola delle
seguenti attività extra-agricole:
i. produzione e vendita di energia elettrica e/o termica impiegando prevalentemente reflui
zootecnici;
ii. di produzione e vendita di biometano impiegando prevalentemente reflui zootecnici.
b. Gli interventi ammessi riguardano:

i. costruzione, ristrutturazione di impianti per la produzione e la vendita di energia elettrica e/o
termica o di biometano. Per impianto di produzione e di vendita di energia elettrica e/o termica
o di biometano si intende l’insieme delle strutture e impiantistica strettamente funzionale allo
scopo;
ii. acquisto o sviluppo di programmi informatici.

SCADENZA

10/03/2022



6.1.1 Insediamento di giovani agricoltori

BENEFICIARI

Giovani agricoltori, come definiti dall’art. 2 par. 1 lett. n) del Reg. UE 1305/2013, che si insediano per la
prima volta in un’azienda agricola in qualità di capo dell’azienda e presentano i necessari requisiti soggettivi
ed oggettivi, fermo restando gli ulteriori vincoli previsti.
L’insediamento coincide con il momento dell’apertura della posizione IVA in campo agricolo e
l’acquisizione in possesso o detenzione dei terreni costituenti l’azienda agricola.
Nel caso di inserimento del giovane in una società preesistente, l’insediamento coincide con il momento in
cui avviene la modifica societaria che conferisce al giovane il ruolo di responsabilità richiesta nel successivo
paragrafo 2.2.1, numero 5.

AGEVOLAZIONE

Il premio all’insediamento è pari a 40.000 euro.

INTERVENTI AMMESSI

Il presente tipo intervento consiste nell’insediamento in attività agricola, con ruolo imprenditoriale, di
giovani agricoltori al fine di favorire il ricambio generazionale in agricoltura

SCADENZA

10/03/2022

3.2.1 Informazione e promozione sui regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *