BANDO DISEGNI+ 3

Il Ministero dello Sviluppo Economico ha messo a disposizione 4,7 milioni di euro per il nuovo bando Disegni+ 3.  Il bando punta a sostenere la capacità innovativa e competitiva delle PMI (Piccole e Medie Imprese) attraverso la valorizzazione e lo sfruttamento economico dei disegni/modelli industriali. 

 

 

BENEFICIARI

  • PMI  con sede legale e operativa in Italia
  • iscritte nel Registro delle Imprese

 

AGEVOLAZIONE

 

FASE 1 – produzione

80% Fondo Perduto fino a 65’000 euro

 

 

FASE 2 – Commercializzazione

80% Fondo Perduto fino a 15’000 euro

 

 

Contributo Massimo per impresa 120’000 €

 

PROGETTI AMMESSI

Progetti finalizzati alla valorizzazione di un disegno/modello, singolo o multiplo, registrato

 

SPESE AGEVOLABILI

FASE 1 – PRODUZIONE

Questa Fase è destinata all’acquisizione di servizi specialistici esterni volti alla valorizzazione di un disegno/modello per la messa in produzione di nuovi prodotti a esso correlati.

Sono ammissibili le spese sostenute per l’acquisizione dei seguenti servizi:

  • ricerca sull’utilizzo dei nuovi materiali
  • realizzazione di prototipi e stampi
  • consulenza tecnica relativa alla catena produttiva
  • consulenza legale relativa alla catena produttiva
  • consulenza specializzata nell’approccio al mercato

FASE 2 – COMMERCIALIZZAZIONE

Questa Fase è destinata all’acquisizione di servizi specialistici esterni volti alla valorizzazione di un disegno/modello per la commercializzazione del titolo di proprietà industriale.

Sono ammissibili le spese sostenute per l’acquisizione dei seguenti servizi:

  • consulenza specializzata nella valutazione tecnico-economica del disegno/modello e per l’analisi di mercato, ai fini della cessione o della licenza del titolo di proprietà industriale;
  • consulenza legale per la stesura di accordi di cessione della titolarità o della licenza del titolo di proprietà industriale;
  • consulenza legale per la stesura di eventuali accordi di segretezza.

 

ESCLUSIONI

Non sono ammesse al bando le imprese che:

  •  sono in stato di liquidazione o scioglimento
  • sono sottoposte a procedure concorsuali
  • hanno nei propri confronti cause di divieto, di decadenza o di sospensione (normativa antimafia)
  • siano escluse dagli aiuti «de minimis»
  • abbianoprocedimentiamministrativi in corsoconnessi ad atti di revoca per indebitapercezione di risorsepubbliche.
  • che abbiano già avuto agevolazioni dai precedenti bandi Disegni+ (per gli stessi modelli/disegni)

SCADENZE

Apertura : 2 Marzo 2016

Procedura valutativa a sportello secondo l’ordine cronologico di presentazione

Fino ad esaurimento fondi

 

Per maggiori informazioni compila subito il modulo qui sotto.

Richiesta Informazioni
* informazione necessaria
Informativa privacy

 

 

Scheda di riepilogo sintetica senza carattere di ufficialità ed esaustività con obiettivo di informazione generale. Per approfondimenti occorre fare esclusivo riferimento al bando e alla normativa ufficiale.

Condividi

Comments

comments


Leave a Reply

Your email address will not be published.