Diagnosi Energetica ObbligatoriaSono stati pubblicati i tanto attesi chiarimenti del Ministero Dello Sviluppo Economico sulla Diagnosi Energetica Obbligatoria – DEO – di cui all’art. 8 del Dlgs 102/14.

I chiarimenti confermano sostanzialmente quanto ormai circolava da diverso tempo tra gli operatori.

In particolare è da segnalare:

1) Definizione di Grande Impresa
Viene confermata la definizione europea e cioè sono grandi imprese sia le aziende con più di 250 dipendenti che le aziende che hanno meno di 250 dipendenti ma un fatturato superiore ai 50 milioni di Euro e un attivo patrimoniale superiore ai 47 milioni di Euro. Per tutta la questione partecipazioni si fa riferimento alla norma europea di definizione delle grandi imprese (o meglio si fa rifermento alla normativa che definisce le PMI e si ragiona al contrario)

2) Imprese multisito
“le imprese multisito soggette all’obbligo devono effettuare la diagnosi su un numero di siti proporzionati e sufficientemente rappresentativi per consentire di tracciare un quadro fedele della prestazione energetica globale dell’impresa e di individuare in modo affidabile le opportunità di miglioramento più significative.” In allegato è riportata una metodologia elaborata da ENEA

Qui di seguito il link per scaricare il documento:

CHIARIMENTI_DIAGNOSI_IMPRESE_DLGS_102_2014

Per rimanere aggiornato su il DLgs 102/14  iscriviti alla newsletter!

* dati richiesti
Informativa privacy

 

Condividi

Comments

comments


Leave a Reply

Your email address will not be published.